Il pettegolezzo, la maldicenza, le dicerie, antenate del gossip contemporaneo, sono il tema di questa storia per bambini dai 4 anni in su: gli animali, come uomini e donne di una telenovela, sparlano continuamente tra di loro, animando la foresta di voci e di un perpetuo brusio. Se invece di parlare degli altri, parlassero con gli altri, i malintesi si chiarirebbero. Nonostante le malelingue, però, vivere insieme è uno spasso e, di questo, tutti sono consapevoli. Cristina Bellemo, come fa spesso, scrive in modo divertente su temi “seri”: il modo migliore per affrontarli con i più piccoli. È autrice di molti libri per bambini: su Mangialibri se ne possono trovare tre, Sottosopra L’omino del blu, della stessa casa editrice di Qualcosa da dire, e Tuttodunpezzo, edito da Topipittori, ma ha pubblicato anche con Erickson, Rizzoli, Il Castoro e ha vinto numerosi premi letterari. Per l’illustratrice Romina Marchionni, invece, questo è il libro d’esordio, frutto del suo progetto di Master con Ars in Fabula. Il risultato è una storia ricca e colorata, piena di spunti, sia visivi che narrativi.

recensione completa