Qualcosa da dire | Basta con i pettegolezzi!

di Alessandra Bonizzoni

Restituiamo dignità alle parole.

E’ questo il senso che, fin dalla prima lettura, abbiamo dato a Qualcosa da dire di Cristina Bellemo, illustrato da Romina Marchionni (ZOOlibri, 2017). Scrivo al plurale perché spesso condivido novità editoriali con uno dei miei figli; in questo caso è stato Elia ad accaparrarsi questa nuova entrata nella nostra grande famiglia di libri: attratto dalla ricca copertina che ritrae una serie di musi di animali diversi, intenti chi ad ascoltare chi a parlare o sussurrare all’orecchio. Davvero pare tutti abbiano qualcosa da dire.

Anche all’interno dell’albo, l’illustratrice ha disegnato volpi, orsi, rinoceronti, lupi, donnole, lucertole, lepri, anatre, cinghiali, ghepardi… sullo sfondo di un’immaginaria foresta, come fosse una città qualsiasi.

Qualcosa da dire, pagine interne

In ogni pagina due personaggi prevalenti criticano e sparlano di un altro animale alle loro spalle, mentre intorno si muovono degli avventori casuali. Il risultato è una curiosa confusione che spinge il lettore a fermarsi ad osservare e a cercare di capire chi sia il soggetto della chiacchiera e quale sia il motivo.

recensione completa